PIERNICOLA PEDICINI – “Radio Sud Globale”

Con questo nuovo lavoro l'autore abbraccia uno spirito di universalità, guardando oltre i confini e proiettandosi in un mondo globale e locale allo stesso tempo

Radio Sud Globale di Piernicola Pedicini rappresenta un’opera musicale che va al di là delle convenzioni dei generi musicali con la precisa intenzione di usare la musica per esplorare tematiche universali e attualissime come le migrazioni, lo spopolamento, il colonialismo e la ricerca della libertà. Con radici salde nella sua terra campana, Pedicini utilizza un linguaggio musicale che si estende verso una prospettiva, appunto,  globale, creando un album che funge da veicolo per un potente appello alla pace e alla comprensione reciproca in un mondo sempre più complesso. Con coraggio e sensibilità, l’artista intreccia le storie umane, trasformando la musica in un potente strumento di espressione e di connessione tra culture e individui.

Piernicola Pedicini, figura poliedrica che coniuga l’attività intellettuale, quella di musicista e di politico, ha da tempo trovato nella musica il suo linguaggio più diretto e la sua espressione più autentica. La musica rappresenta per lui un terreno fertile in cui incontrare e proclamare le proprie lotte, trasformando le battaglie in poesia e conferendo loro una dimensione atemporale e universale, che in fondo è propria dell’arte, soprattutto della musica.

E mentre le sue raccolte precedenti, Musiche Meridionali e Terre del Sud, riflettono un’epoca passata, raccontando la storia della memoria popolare tramandata attraverso racconti orali, poesie e canzoni intonate attorno ai falò, immergendosi nei dialetti principali delle regioni del sud. Con Radio Sud Globale, invece, Pedicini abbraccia uno spirito di universalità, guardando oltre i confini locali e proiettandosi in un mondo globale e locale allo stesso tempo, in cui le sonorità latine e di altre culture si mescolano con elementi locali. È un viaggio che richiama con forza l’urgenza della pace e della comprensione tra i popoli.

Radio Sud Globale nasce da un impulso urgente, quello di narrare una prospettiva diversa in un contesto e in un periodo storico in cui le azioni semplici e normali sembrano trovare poco spazio. L’album si propone come una fonte di riflessione, un contributo agli appelli ignorati, alle parole che non hanno ottenuto ascolto.

Si tratta di una collezione di brani su temi apparentemente disparati, ma tutti accomunati da un filo conduttore: una sorta di mosaico radiofonico che riflette sulle vicende globali, sul dolore e su un profondo e condiviso bisogno di pace e dialogo tra individui, popoli e culture.

Decisamente riuscito il suo obiettivo di amplificare una voce soffocata, di dare eco ad un desiderio universale di armonia e comprensione.